Il Salento è uno scrigno di tesori, sia naturali che culturali.

Molto suggestivi e ricchi di fascino sono i Menhir, ovvero i blocchi verticali di pietra, forse tombe o forse altari, che distano da Castro dai 12 ai 20 chilometri, in un'area che ne mostra diversi esemplari di grande interesse.

I Menhir salentini, un mistero ancora da scoprire

Grandi blocchi di pietra monolitici che si ergono dal terreno: questi sono i Menhir. Il nome è di origine bretone e significa "pietra lunga"; in effetti descrive l'aspetto esteriore di questa sorta di antichi monumenti risalenti ad epoche preistoriche, ma utilizzati in seguito per scopi diversi.

Se ne trovano in Asia e Africa, ma soprattutto in Europa. Non si sa bene se si trattava, in origine, di pietre tombali, altari propiziatori o simboli di fecondità, ma i Romani li utilizzarono come segnali lungo i quali costruire le strade e posizionare incroci, mentre in epoca cristiana furono resi sacri scolpendo sopra di essi simboli religiosi e croci.

I Menhir della Puglia

I Menhir salentini non superano i cinque metri di altezza. Il più alto di essi è il Menhir di Santu Totaru, alto metri 4,70, che si trova a Martano dove potrete visitare anche il Menhir del Teofilo. Tutta la zona è però ricca di questi affascinanti simboli del passato che, pur nella loro semplicità sono ancora oggi capaci di attirare attenzione e interesse, soprattutto per gli appassionati delle testimonianze dei popoli antichi.

In alcuni paesi del territorio è ancora viva la tradizione di fare delle processioni nella Domenica delle Palme, che terminano proprio accanto ai Menhir, dove vengono benedetti i ramoscelli di ulivo.

Passato e presente in una terra sempre ospitale

I Menhir testimoniano la presenza umana nelle terre salentine già dalla preistoria. Oggi, insieme ai Dolmen, monumenti probabilmente adibiti a luoghi di venerazione, e alle Specchie, una sorta di posti di osservazione, fanno parte di quel patrimonio pugliese che, insieme alle incredibili bellezze naturali, fanno della Puglia un luogo dove il tempo scorre intenso.

Ogni angolo riserva una sorpresa e i totem megalitici sono sentinelle pronte a regalare un'emozione in più al viaggiatore attento.

Nome *
Campo non valido

Cognome *
Campo non valido

Email *
Campo non valido

Messaggio
Inserire un messaggio

Privacy *
Accetta la privacy

Invalid Input

Contents © 1977-2016 - Panoramico S.r.l. - Castro Marina (LE) - P.IVA 04597290750. Design © 2016 - All Rights Reserved.