Pubblicato: 22/12/2017

Visitare il Salento è una esperienza indimenticabile, che porta alla conoscenza di luoghi diversi ma tutti incantevoli. Ad esempio, soggiornando a Castro presso l’Hotel Panoramico, sulla costa adriatica, in soli 60 minuti si può raggiungere la costa opposta, quella ionica, ed arrivare a Gallipoli, che dista 48 chilometri e propone una serie di attrazioni da vedere, ed una enogastronomia da provare.

 

Come raggiungere Gallipoli

 

Gallipoli, la "Città Bella"

Il significato del toponimo, derivante dalla lingua greca, è senza dubbio azzeccato, e lo dimostra anche il fatto che molti popoli, hanno avuto in passato mire sul suo territorio, abitato dai Romani, dai Bizantini, dai Greci, dagli Aragonesi, dai Veneziani e molti altri. Il porto e le attività commerciali sono oggi come in passato la fonte di ricchezza di Gallipoli, il cui centro storico sorge su un’isola calcarea.

Il Castello Angioino e il centro storico

Il Castello Angioino sembra dare il benvenuto a chi arriva a Gallipoli, con il suo aspetto imponente da cui si vede molto bene il carattere difensivo.

Per chi visita Gallipoli sarà interessante passeggiare tra le sue gallerie ed i suoi sottopassi. Sempre nel centro storico si trova la Cattedrale di Sant’Agata, esemplare di grande pregio del Barocco "gallipolino", e la Chiesa di Santa Maria della Purità, all’interno della quale si possono ammirare tre pannelli in maiolica nei quali, oltre alla Madonna a cui è dedicata la chiesa, sono raffigurati San Francesco e San Giuseppe. Un altro monumento degno di visita è la Fontana Greco-Romana le cui origini risalgono al III° secolo a.C. e ne fanno la fontana più antica che si trova attualmente in tutta Italia.

Spiagge e dintorni di Gallipoli

Nel comprensorio di Gallipoli, che viene chiamata anche Perla dello Ionio, si trovano spiagge affascinanti, che durante il periodo estivo attraggono una grande massa di turisti; tra queste ricordiamo Punta Suina, che ha fatto da ambiente scenografico in diversi film, Baia Verde con la sua oasi naturalistica, Punta Pizzo e Lido delle Conchiglie. Per chi ama la natura un appuntamento quasi obbligato è quello con la Riserva del Pizzo, una pineta nella quale si possono vedere moltissime specie di macchia mediterranea, ed anche con il Parco Naturale di Porto Selvaggio.

La gastronomia di Gallipoli

Un giorno a Gallipoli deve comprendere assolutamente anche un assaggio della cucina tipica del posto, che presenta anche dei piatti diversi da quella salentina, ed è soprattutto a base di pesce.

Tra la zuppa di pesce alla gallipolina e la scapece , è un continuo susseguirsi di sapori delle succulente pietanze, da gustare insieme ai vini locali, sia bianchi che rossi, come il Negoramaro, la Verdeca ed il Primitivo. Molluschi, pesci e crostacei la fanno da padrone in tutti i piatti, e riservano il giusto abbinamento con gli ortaggi, le verdure, i legumi e le patate come ad esempio nel baccalà con le patate e nel purpu a pignata.

Nella foto di copertina: Castello Angioino Aragonese di Gallipoli, Salento, Italia.
Nome *
Campo non valido

Cognome *
Campo non valido

Email *
Campo non valido

Messaggio
Inserire un messaggio

Privacy *
Accetta la privacy

Invalid Input

Contents © 1977-2016 - Panoramico S.r.l. - Castro Marina (LE) - P.IVA 04597290750. Design © 2016 - All Rights Reserved. Privacy Policy