Pubblicato: 22/03/2018

Il trekking è una delle attività preferite non solo nei dintorni di casa propria ma anche durante le vacanze. Nel Salento sono molte le occasioni per i turisti per effettuare delle escursioni a piedi ed anche nei dintorni di Castro si trovano diverse possibilità, partendo dall’Hotel Panoramico per approdare poi ai vari percorsi.

Trekking al canale dell’Acquaviva

Un trekking molto interessante è quello che porta al canale dell’Acquaviva, attraversando una delle zone maggiormente suggestive del Salento, e potendo godere di un eccezionale panorama, tra il borgo di Castro e la "marina" di Marittima. Il passaggio nei tratturi antichi permetterà di immergersi nella natura del Salento fino ad arrivare sulla costa dopo un percorso di circa 10 chilometri. Per chi non vuole allontanarsi troppo dal borgo di Castro esiste un percorso che viene denominato "Castro e dintorni", che percorre un anello della lunghezza di circa 9 chilometri con tratti si asfalto e tratti di sterrato, ed anche questo si affaccia sulla Baia di Acquaviva.

Trekking da Otranto al Faro della Palascìa

#lighthouse #amolapuglia #mediterraneanvibes #yallerspuglia

A post shared by Victor Velez (@victorvelez) on

Questa passeggiata richiede di spostarsi per la partenza ad Otranto. L’escursione ha una lunghezza di circa 13 chilometri, con un percorso ad anello che ha il faro di Punta Palascìa come meta intermedia. Il percorso è dominato dallo sterrato, con una piccola parte sulla scogliera. In alcuni tratti si cammina su sentieri con arbusti bassi e quindi sono consigliati sia i pantaloni lunghi che gli scarponcini.

Trekking all’Oasi naturale delle Cesine

Anche in questo caso è necessario raggiungere con un mezzo il punto di partenza che è situato a Acaya, antico borgo medievale. Da qui, attraversando un paesaggio meraviglioso come quello dell’area palustre, si giunge fino all’Oasi. Un percorso che nei suoi 14 chilometri di lunghezza alterna tratti in sterrato a tratti in asfalto, e contiene anche dei passaggi in spiaggia. Durante il trekking in questo ambiente umido i turisti avranno la possibilità di osservare la fauna avicola presente nelle acque basse dell’Oasi, e la flora che circonda i sentieri, con tratti di macchia mediterranea ed altri di bosco.

Trekking al "Sentiero delle Cipolliane"

Quello del Sentiero delle Cipolliane è un percorso trekking della durata di 9 chilometri che porta chi lo effettua a passeggiare letteralmente tra terra e mare, con tratti sia in salita che in discesa lungo la costa con visioni di rocce a strapiombo e mare di un blu intenso. Oltre a questo le immagini, ormai quasi dimenticate, della vita contadina dei "tempi che furono" con i classici muretti a secco della zona, le pajare e le mantagnate, che servivano come riparo per i campi coltivati, dai venti che soffiavano impetuosi sull’Adriatico portando con sé la salsedine. Con questo percorso si raggiungono le Grotte Cipolliane, un anfiteatro di roccia spettacolare ed affacciato sul mare.

Attenzione alle attrezzature

I turisti che vogliono effettuare trekking in questa zona devono naturalmente premunirsi di tutte le attrezzature necessarie, dalla classica scorta d’acqua a calzature e abbigliamento adatto, prendendo le necessarie informazioni sul percorso prima di iniziare. In zona sono molte le associazioni che predispongono trekking guidati, che oltre a fornire tutte le indicazioni permettono di affrontare questa esperienza con maggiore tranquillità.

Nome *
Campo non valido

Cognome *
Campo non valido

Email *
Campo non valido

Ricevi Offerte e Promozioni Riservate


Messaggio
Inserire un messaggio

Privacy *
Accetta la privacy

Invalid Input

Contents © 1977-2016 - Panoramico S.r.l. - Castro Marina (LE) - P.IVA 04597290750. Design © 2016 - All Rights Reserved -