Pubblicato: 27/08/2018

 Se Gallipoli è conosciuta da secoli come la città bella un motivo ci sarà.

Gallipoli, la città bella

Il suo nome originario, Kallípolis (Καλλίπολις in greco classico), è da attribuire ai Greci che ne ammirarono già la straordinaria bellezza. Chiunque si trovi a trascorrere una vacanza in Salento, dunque, non può certo tralasciare un tour di questa città.

Sebbene le sue peculiarità andrebbero scoperte poco per volta, un giorno è sufficiente per organizzare una visita approfondita che permetta di andare alla ricerca degli angoli più nascosti e di tutti i suoi luoghi più interessanti.

Gallipoli appare subito come un’isola protesa nel mar Ionio, collegata alla terra da un ponte risalente al 1600. Avendo a disposizione poco tempo, naturalmente ci si dovrà dedicare esclusivamente al borgo antico, proprio quello costruito su un promontorio ed intorno al quale, poi, si è sviluppata la parte più moderna.

Alla scoperta di Gallipoli partendo dalle sue mura

La città deve essere scoperta a piedi, lasciando la propria auto negli appositi parcheggi. Prima di attraversare il ponte, ci si può soffermare sulla fontana di epoca ellenistica, la più antica d’Italia, riadattata verso la metà del 1500 e sulla quale si può osservare un insieme di figure della mitologia greca e decorazioni tipicamente barocche.

Per avere un’idea della bellezza di Gallipoli e dei suoi dintorni, il primo percorso da fare è quello che costeggia le mura. È possibile, infatti, percorrerle interamente e godersi il magnifico panorama sul mare. L’intero percorso dura circa un’ora e permette anche di osservare dall’esterno l’antico borgo con le sue case bianche ed il dedalo di strade che lo caratterizzano. Se non si ha troppa fretta, ci si può fermare in uno dei tanti locali che si affacciano sul mare e godersi un momento di relax. Una perfetta parentesi prima di riprendere il cammino. Dopo aver percorso interamente le mura ed essere tornati al punto di partenza, vicino al ponte principale, sarebbe altrettanto interessante dedicarsi alla visita del Castello angioino aragonese che occupa una posizione davvero invidiabile ed ospita spesso mostre molto particolari.

Passeggiando per il borgo antico

A questo punto ci si può immergere fra i vicoli del borgo, respirandone gli odori e curiosando fra i palazzi alla ricerca di balconcini in ferro battuto, ballatoi, antiche piazze e pittoreschi cortili, senza tralasciare i negozi di prodotto tipici ed artigianato locale.

Si giunge, così, alla Cattedrale risalente agli inizi del 1600, caratterizzata da un’elegante facciata ed al cui interno si trovano degli interessanti dipinti ed un coro ligneo. Nella vicina Pinacoteca, inoltre, sono custoditi dipinti di artisti locali del 1600 e del 1700. Le altre strutture religiose da visitare sono la Chiesa di San Francesco, quella di San Domenico e la Chiesa della Purità. Per chiunque voglia approfondire la storia di questi luoghi, inoltre, c’è Il Museo Civico che raccoglie reperti archeologici di origine messapica e resti ritrovati nelle zone limitrofe. Un giorno a Gallipoli vi farà innamorare di questa città e non vedrete davvero l’ora di tornarci.

Nome *
Campo non valido

Cognome *
Campo non valido

Email *
Campo non valido

Ricevi Offerte e Promozioni Riservate


Messaggio
Inserire un messaggio

Privacy *
Accetta la privacy

Invalid Input

Contents © 1977-2016 - Panoramico S.r.l. - Castro Marina (LE) - P.IVA 04597290750. Design © 2016 - All Rights Reserved -