Il Castello di Gallipoli ha la caratteristica di essere quasi totalmente circondato dal mare. Situato immediatamente ad est del centro storico, sorge all'imbocco del ponte seicentesco che unisce la città nuova al borgo antico.

Per chi soggiorna in terra salentina visitarlo è quasi un obbligo, considerate la sua bellezza e la sua imponenza. Gli ospiti dell'Hotel Panoramico di Castro Marina possono raggiungere Gallipoli in poco meno di un'ora: le due località, infatti, distano circa 50 chilometri. Una gita che consentirà di visitare una delle attrazioni storiche più interessanti del Salento.

Come raggiungere il Castello di Gallipoli

 

La storia del castello di Gallipoli

Situato a metà strada tra la città antica e quella moderna, il castello di Gallipoli costituisce da secoli un importante punto di riferimento all'interno dell'urbanistica cittadina.

Fu edificato durante il periodo bizantino, agli inizi dell'XI secolo, al di sopra di preesistenti fortificazioni di epoca romana, e serviva a proteggere l'unico accesso alla città. Nel XIII secolo fu quasi totalmente ricostruito per volere di Federico II di Svevia, quindi fu ulteriormente potenziato dagli Angiò intorno al 1320. La struttura venne poi modificata più volte fino al XVIII secolo, acquistando l'aspetto che conserva tuttora.

In origine il maniero aveva una forma quadrangolare, ma col passare del tempo è stato dotato di una serie di fortificazioni che gli hanno consegnato una struttura poligonale. Agli angoli furono sistemate alcune torri di avvistamento. L'edificio originario prevedeva anche un ponte levatoio che collegava il castello alla terraferma scavalcando il fossato. In seguito, il fossato e gli archi delle fondamenta furono interrati.

Uno degli interventi più importanti è stata la costruzione del Rivellino, nel 1522, edificato per rendere più efficiente il sistema difensivo ormai divenuto obsoleto. Il Rivellino fu progettato dall'architetto senese Francesco di Giorgio Martini, che lavorò per conto di Alfonso II di Napoli. L'edificio si presenta separato dal resto della fortezza, in posizione esterna al suo perimetro. Inoltre, appare magnificamente isolato nelle acque del mar Ionio, offrendo uno spettacolo davvero unico.

L'aspetto attuale del castello

Oggi la fortezza ha forma quadrata ed è dotata di torri di avvistamento su ogni angolo. La torre circolare denominata Rivellino, invece, è collocata più avanti rispetto alle mura, per svolgere una funzione di avanguardia difensiva.

Il castello conserva pressoché intatte le sue ampie sale con volte a crociera e a botte, i lunghi corridoi e i vari camminamenti di ronda. È stato finalmente riaperto al pubblico nel luglio del 2014 ed è visitabile tutti i giorni della settimana.

Oggi il maniero è diventato una delle tappe fisse per le migliaia di turisti che ogni anno visitano Gallipoli e il resto del Salento. Autentico orgoglio cittadino, la fortezza costituisce uno dei simboli più importanti della città costiera, oltre che uno dei luoghi più suggestivi dai quali osservare il mare e i tramonti gallipolini. A partire dal 2015 ha cominciato ad ospitare numerose mostre ed eventi di spicco, tra cui l'esposizione universale del 2015 ed il Premio Barocco. Il castello è accessibile ogni giorno dalle 10 del mattino alle 21; durante il mese di agosto, invece, è aperto fino alle 24.

Nome *
Campo non valido

Cognome *
Campo non valido

Email *
Campo non valido

Ricevi Offerte e Promozioni Riservate


Messaggio
Inserire un messaggio

Privacy *
Accetta la privacy

Invalid Input

Contents © 1977-2016 - Panoramico S.r.l. - Castro Marina (LE) - P.IVA 04597290750. Design © 2016 - All Rights Reserved -