Il Salento, o più comunemente chiamato con il nome di Penisola Salentina, è una zona della Puglia meridionale che rappresenta il tacco del nostro Paese, nel mezzo tra il Mar Adriatico a est e il Mar Ionio a ovest. Famoso e rinomato per i suoi ulivi, proprio in questa meravigliosa zona di Puglia è possibile ammirare diverse specie di alberi secolari, ulivi e non solo, famosi in tutta Italia e in tutto il mondo.

Il Salento e i suoi alberi secolari

A soli 12 chilometri dal comune di Castro, si trova il paese di Tricase, diventato famoso per la presenza della quercia Vallonea, un imponente albero di circa 900 anni, caratteristica importante di questa parte di meridione.

Questo albero viene anche soprannominato la Quercia dei Cavalieri perché, secondo una locale leggenda, in passato diede riparo a Federico II e al suo seguito; il nome Vallonea prende origine da Vallonia, città della regione della Dalmazia, luogo in cui questi esemplari di querce sono molto presenti.

A circa 60 chilometri a nord di Castro, nel comune di Veglie all'interno dei terreni della Masseria La Zanzara, è possibile ammirare la Fitolacca, un albero secolare proveniente dal Sud America. La posizione riparata dai venti del Salento ha permesso all'albero, piantato nel 1780, di crescere in modo sinuoso nonostante la folta chioma particolarmente fragile; ha una circonferenza di 18 metri circa per un'altezza di circa dieci metri.

Salendo ancora verso nord, a 65 chilometri da Castro, nel paese di Sannicola, troviamo diversi esemplari della Palme Del Cile, secolari alberi originari della catena montuosa delle Ande. La palma raggiunge i 15 metri di altezza e i suoi frutti sono simili alle più comuni albicocche; si racconta che in passato il suo busto venisse tagliato per ricavarne un liquido zuccherini, fino a quando non venne dichiarata a rischio estinzione nel 1971.

Ulivi secolari del Salento

L'albero di ulivo è il simbolo indiscusso della regione Puglia, piantato dai contadini per essere lasciato in eredità alle future generazioni, sono la caratteristica che rappresenta il lento scorrere del tempo in questo lembo di terra a sud della Puglia. Proprio nella zona del Salento è possibile ammirare l'ulivo più antico d'Italia, in una zona molto ricca di piante secolari, a Borgagne, a trenta chilometri da Castro, in provincia di Lecce.

Alcuni tra gli ulivi secolari più conosciuti, si trovano nelle campagne di Vernole, a 50 chilometri a nord di Castro; hanno nomi come la Testa o il Serpente e sono enormi esemplari di oltre dieci metri di altezza e tre metri di diametro. Dalle olive raccolte da questi ulivi secolari, viene estratto un pregiatissimo olio di oliva con marchio certificato Dop.

Nome *
Campo non valido

Cognome *
Campo non valido

Email *
Campo non valido

Ricevi Offerte e Promozioni Riservate


Messaggio
Inserire un messaggio

Privacy *
Accetta la privacy

Invalid Input

Contents © 1977-2016 - Panoramico S.r.l. - Castro Marina (LE) - P.IVA 04597290750. Design © 2016 - All Rights Reserved -