La pizzica salentina è un ballo di antiche origini, inventato per scopi terapeutici.

Si narra, infatti, che durante il periodo di mietitura una tarantola mordesse le povere contadine, facendole cadere in catalessi per via del suo veleno. Per rimediare a tutto questo, la pizzica era un metodo infallibile: ballando la donna cacciava via il veleno dal corpo.

Questa antica danza continua a essere ballata dai salentini e ancora affascina gli spettatori grazie al ritmo travolgente e all'ammaliante tintinnio dei tamburelli.

Pizzica: non solo una danza

Lo scopo principale della pizzica è quello di far evadere i ballerini dalle convenzioni e dai dogmi sociali, in quanto permette loro di lasciarsi completamente trasportare dal ritmo della musica, dei passi della danza e dei tamburelli.

È un ballo di corteggiamento, ma che non prevede un contatto fisico e si può ballare anche da soli. Quando la si balla in coppia, è la donna a dirigere la danza: con i suoi gesti fa capire all’uomo quando e se avvicinarsi o allontanarsi.

In ogni festa o sagra del Salento non manca mai e prima la ballano solo gli esperti, poi scendono in piazza tutti gli altri partecipanti, persino i meno esperti e i più timidi.

I due tipi di pizzica

La pizzica ha due tipologie, ognuna delle quali ha un significato specifico:

  • Danza delle spade o danza scherma: questo ballo rappresenta un duello simbolico in cui si fronteggiano generalmente uomo contro uomo con l’obiettivo di difendere l’onore contro famiglie rivali;
  • Pizzica de core: è un vero e proprio ballo di corteggiamento, durante il quale un uomo e una donna si lanciano sguardi ricchi di passione senza mai toccarsi. Viene condotta da una donna che sventola un fazzoletto di colore rosso (simbolo dell'amore), finge di porgerlo all'uomo per poi ripensarci e dare vita a un vero e proprio gioco di seduzione.

La Notte della Taranta

La Notte della Taranta è il più importante evento di musiche e danze popolari che si tiene ogni anno nel comune di Melpignano.

La partecipazione è completamente gratuita e durante il festival si esibiscono tutti i migliori gruppi di balli folcloristici salentini.

Questo evento non prevede però solo musica e balli, ma anche degustazione di specialità culinarie locali e molto altro.

La Festa di San Rocco

Un altro evento, seppur decisamente più intimo della Notte della Taranta, è la Festa di San Rocco che si tiene annualmente nella località di Torrepaduli.

Il fiore all'occhiello di questa manifestazione, la cui data è a cavallo di Ferragosto, è la pizzica scherma, alla quale seguono due messe cristiane con partecipanti ricchi di euforia.

Questa festa è un connubio tra sacro e profano, capace di far sorridere in primis il sacerdote della città, ben felice di accogliere gli allegri fedeli durante le funzioni religiose.

Nome *
Campo non valido

Cognome *
Campo non valido

Email *
Campo non valido

Ricevi Offerte e Promozioni Riservate


Messaggio
Inserire un messaggio

Privacy *
Accetta la privacy

Invalid Input

Contents © 1977-2016 - Panoramico S.r.l. - Castro Marina (LE) - P.IVA 04597290750. Design © 2016 - All Rights Reserved -
ChiamaRichiedi PreventivoWhatsApp