Sono innumerevoli le specialità gastronomiche tipiche del Salento, che costituiscono certamente una ragione in più per optare per questa meravigliosa terra per le proprie vacanze.

Tra le tante delizie culinarie, non possono non citarsi le pittule salentine, che altro non sono che palline di pasta lievitata e fritta nell'olio bollente. Ne esistono diverse versioni, persino dolci, e sono una squisitezza che conquista ogni palato!

Ottime per ogni occasione!

Chi le prepara in occasione delle feste natalizie, chi per la tradizionale festa di San Martino, in realtà oggi le pittule si gustano davvero in ogni occasione! Immancabili, per esempio, gli stand dedicati a questa specialità in tutte le numerose sagre paesane che si svolgono durante il periodo estivo in tutti i borghi del Salento.

Alcuni ristoranti le propongono come antipasto, per aprire gustosi menu sia di pesce sia di carne.

Ne esistono davvero numerose varianti, che coniugano la più antica tradizione con le rivisitazioni creative contemporanee. Un grande classico, per esempio, sono le pittule alla pizzaiola, quelle al baccalà, o con le verdure (più gettonati sono i broccoli o i peperoni). Oggi, in realtà, le pittule possono essere farcite con gli ingredienti più disparati, per esempio ricotta, pomodori, ma anche marmellata o crema al cioccolato. Possono essere gustate anche fredde inzuppate nel cotto di fichi/vino, nel miele o semplicemente con dello zucchero.

La ricetta originale

Per quanto riguarda invece la ricetta, è davvero molto semplice e prevede pochi ingredienti: lievito di birra fresco, farina, sale, acqua e olio per friggere.

Una volta riuniti gli ingredienti, far scaldare mezzo litro d'acqua in un tegame capiente e in mezzo bicchiere d'acqua fredda a parte far sciogliere il lievito di birra sbriciolato.

A questo punto versare un po’ d'acqua sulla farina e impastare, avendo cura di aggiungere l'acqua calda di tanto in tanto. Questa fase, per far sì che l'impasto diventi morbido ed elastico, deve durare almeno dieci minuti. Nel caso risulti appiccicoso aggiungere altra farina.

Coprire l'impasto con un canovaccio e far lievitare per almeno un'ora in un luogo caldo (va benissimo il forno spento).

Far scaldare l'olio per friggere e versare l'impasto a cucchiaiate o a forma di palline.

Le pittule saranno pronte quando avranno assunto un bel colore dorato: a questo punto scolarle su carta assorbente e servire.

Se si desidera preparare la versione dolce, passarle velocemente nello zucchero.

Nome *
Campo non valido

Cognome *
Campo non valido

Email *
Campo non valido

Ricevi Offerte e Promozioni Riservate


Messaggio
Inserire un messaggio

Privacy *
Accetta la privacy

Invalid Input

Contents © 1977-2016 - Panoramico S.r.l. - Castro Marina (LE) - P.IVA 04597290750. Design © 2016 - All Rights Reserved -
ChiamaRichiedi PreventivoWhatsApp