I fondali cristallini e ricchi di vita del Salento sono una delle attrazioni principali di questo lembo di Puglia. La costa ionica e quella adriatica regalano, infatti, scenari unici e suggestivi fatti di grotte e insenature, ideali per gli appassionati di immersioni.

Vediamo quali sono i fondali salentini più belli per gli amanti dello snorkeling.

Grotta della poesia e il Mulino d’Acqua

Nei pressi di Otranto si trovano due dei fondali salentini più belli in assoluto. Qui l’acqua è così trasparente e cristallina che sembra di nuotare in una piscina naturale.

La Grotta della Poesia è composta da una serie di insenature sotterranee scavate nella roccia, all’interno delle quali è possibile nuotare per ammirare pesci di ogni genere, patelle ma anche pomodori di mare e anemoni.

Poco distante si trova anche il Mulino d’Acqua, accessibile attraverso un ripido sentiero a picco sulla scogliera, che porta in una tranquilla caletta. Tra ruderi e muri crollati di un vecchio mulino, immergendosi nelle acque blu, è possibile nuotare e osservare pesci di ogni genere con particolare attenzione alle rare lumache di mare, che si trovano in questi fondali rocciosi.

Grotta Verde di Andrano

Spostandosi a sud della costa adriatica, si raggiunge Andrano, dove si trova la magnifica Grotta Verde, un altro paradiso per gli appassionati di snorkeling.

Arrivando in località La Botte e percorrendo un sentiero che costeggia la scogliera, si raggiunge il punto ideale dove tuffarsi per nuotare all’interno della Grotta Verde. Al suo interno stalattiti e scogli modellati dal mare permettono ai visitatori di riposarsi dalle fatiche delle immersioni e ammirare i fantastici giochi di luce che regala il moto ondoso. Sotto il livello dell’acqua, invece, si possono incontrare una miriade di varietà ittiche come i pomodori di mare, le patelle e altre specie. Se vi trovate da queste parti potete alloggiare presso l’Hotel Panoramico a Castro, una struttura situata sul lungo mare che offre servizi e comfort di livello.

Torre Vado: la Grotta dei Gamberetti e il relitto di Kaptan

Nell’estremo sud della Puglia, dove il mar Ionio si fonde con il mar Adriatico, gli amanti dello snorkeling troveranno bellezze subacquee inestimabili. Nei pressi di Punta Meliso, tra Leuca e Torre Vado, si trova la Grotta dei Gamberetti, un’insenatura sotterranea davvero suggestiva e popolata da varie specie ittiche, adatta ai sub più esperti.

A poca distanza dalla Grotta dei Gamberetti è possibile ammirare il vecchio relitto turco Tevfik Kaptan, affondato mentre navigava verso l’Algeria. Qui si possono ammirare i pesci pelagici, banchi di castagnole e zerri nonché splendidi esemplari di cernie dorate.

Snorkeling nel Salento a Porto Cesareo

L’area protetta di Porto Cesareo è uno dei più bei fondali del Salento, in particolare immergendosi alla Secca delle Murene è possibile incontrare anche alcuni esemplari di tartaruga Caretta Caretta. Qui, oltre alla ricca fauna, si possono ammirare i resti del relitto Neuralia (nei pressi di Torre Inserraglio) e alcuni resti di colonne monolitiche risalenti al II secolo d. C. nei fondali di Torre Chianca.

Nome *
Campo non valido

Cognome *
Campo non valido

Email *
Campo non valido

Ricevi Offerte e Promozioni Riservate


Messaggio
Inserire un messaggio

Privacy *
Accetta la privacy

Invalid Input

Contents © 1977-2016 - Panoramico S.r.l. - Castro Marina (LE) - P.IVA 04597290750. Design © 2016 - All Rights Reserved -
ChiamaRichiedi PreventivoWhatsApp