Il Salento si può definire in modo completo con questo detto locale, ormai divenuto famoso anche fuori dai confini pugliesi: "Salentu: lu sule, lu mare, lu ientu" e cioè "Salento: il sole, il mare, il vento".

Questi tre elementi, infatti, caratterizzano un territorio plasmato da una natura generosa e che riesce a incantare tutti i turisti.

Ma il Salento non è solo questo: chiunque visiti questo estremo lembo di terra nel sud della Puglia avrà la possibilità di assaporare la ricca cucina tradizionale, di ammirare il patrimonio artistico e culturale e di rivivere le antiche tradizioni del luogo.

Il sole del Salento

Non sarebbe Salento se non ci fosse il sole per gran parte dell'anno: un sole che d'inverno riscalda e d'estate diventa imperioso, dirompente ed è padrone di un cielo quasi sempre senza nuvole.

Il suo essere così splendente rende le giornate a volte anche torride, perché si possono raggiungere i 40°C gradi nelle settimane più calde dell’anno. Ci pensa, però, il vento a risolvere la questione e a confermare la nota piacevolezza dell’atmosfera salentina.

È grazie al sole, chiaro, caldo e abbagliante, che i colori del mare sono spettacolari da queste parti e offrono tutte le possibili sfumature del blu, del verde e della trasparenza, che regala orizzonti magici e ineguagliabili.

Il mare del Salento

Ammirate il mare del Salento e la prima domanda che vi verrà spontanea sarà: ma ne esiste uno più bello? Le spiagge sabbiose non hanno nulla da invidiare ai lidi esotici: qui l'acqua è davvero cristallina, con una sabbia così brillante e bianca che abbaglia e che si riflette nel mare, conferendogli colorazioni e riflessi rari e magici.

Per chi predilige la scogliera, il versante adriatico offre posti d’eccezione ricchi di calette e insenature paradisiache. Tra le numerose grotte marine, che si possono visitare attraverso una suggestiva escursione in barca, consigliamo di non perdere le grotte di Castro. La Grotta Zinzulusa, in particolare, si può visitare anche a piedi.

Entrambi i versanti salentini, quello ionico e quello adriatico, si caratterizzano per la presenza di antiche torri di avvistamento che risalgono al '500. Non mancano, poi, maestosi castelli medievali a picco sul mare o poco distanti dalla costa, come quelli di Otranto, Gallipoli e Castro.

Il mare del Salento regala emozioni anche in cucina: le acque pescose che circondano questo lembo di terra offrono prodotti ittici di primissima qualità, con cui vengono preparate pietanze davvero deliziose!

Il vento del Salento

Il vento del Salento è tipico di questa terra, che per la sua posizione geografica è diviso tra scirocco e tramontana. Il vantaggio è che i Salentini possono scegliere il mare più calmo a seconda del vento che c'è: scirocco quindi si va sulla costa adriatica, tramontana si va sulla costa ionica. Si tratta senz’altro di un buon pretesto per visitare le spiagge più belle del Tacco d'Italia, ognuna diversa e con una sua particolarità.

Se il vento mitiga la calura estiva è anche un'occasione ghiotta per chi ama gli sport velici, il kite-surf e o il surf, mentre per chi si trova sulla spiaggia è il modo migliore per abbronzarsi senza avvertire più di tanto la canicola.

Nome *
Campo non valido

Cognome *
Campo non valido

Email *
Campo non valido

Ricevi Offerte e Promozioni Riservate


Messaggio
Inserire un messaggio

Privacy *
Accetta la privacy

Invalid Input

Contents © 1977-2016 - Panoramico S.r.l. - Castro Marina (LE) - P.IVA 04597290750. Design © 2016 - All Rights Reserved -
ChiamaRichiedi PreventivoWhatsApp